La Fonderia di Carlo Felice - Contus Antigus

La Fonderia di Carlo Felice

Tempo di lettura: 1

La statua è opera dello scultore Sassarese Andrea Galassi. Fusa nel 1833 sotto la direzione di Carlo Boyl in onore del re Carlo Felice al regio arsenale di cagliaritermine dei lavori stradali (1821 – 1829) della Cagliari – Sassari – Porto Torres ha avuto i suoi natali in un luogo decisamente particolare: è stata fusa in una fonderia sotterranea ricavata nelle gallerie cinquecentesche del Regio Arsenale. Quasi per caso, nei giorni scorsi, abbiamo avuto modo di visitare questi luoghi. L’ingresso al tunnel di servizio alle cannoniere cinquecentesche è sito all’interno delle regio Arsenale (l’attuale cittadella dei Musei). Occorre percorrere un breve tratto, circa 150m, in leggera pendenza, prima di incontrare sulla sinistra del tunnel una porta verso gli ambienti che ospitavano l’antica cannoniera. La sala di fonderia, ricavata abbattendo i setti separatori (la pavimentazione) tra due ambienti distinti (la cannoniera era difatti costituita da due livelli – è evidente la sezione di una delle gallerie superiori) presenta ancora interessanti tracce del suo passato. Su una delle pareti si aprono ancora le bocche da fuoco mentre sul soffitto risultano evidenti, sebbene in parte occultate dalla muratura di tamponamento, le canalizzazioni per i fumi di fonderia. Nelle immagini riportate a seguire è mostrato il citato tunnel di accesso al livello superiore di cannoniera, le tracce della canalizzazioni per i fumi e lo sviluppo della volta verso le aperture delle bocche da fuoco. In particolare, nell’ultima immagine, è evidente l’opera di demolizione della pavimentazione tra il primo ed il secondo livello.

fonderie cagliari

fonderie cagliari

A presto,

Andrea

4 cose da fare prima di salutarci:
Aspetta! Prima di andare:
1. Ricevi subito l’Ebook GRATUITO Malocchio, prevenzione, cura e formule” iscrivendoti alla newsletter cliccando qui; in un minuto farai compagnia agli altri iscritti su contusu.it;
2. Se l’articolo ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo sui tuoi social preferiti! Puoi farlo utilizzando i link social qui sopra;
3. Seguici sul gruppo Facebook
4. Hai domande, esperienze da portare, altro ? Scrivi un commento qui in basso.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE