In arrivo la 2° edizione de La Nuragika, la prima ciclostorica sarda - Leggende e tradizioni di Sardegna Press "Enter" to skip to content

In arrivo la 2° edizione de La Nuragika, la prima ciclostorica sarda

ciclostorica sardegna

La Nuragika (www.lanuragika.it) è la Prima Ciclostorica della Sardegna e quest’anno si terrà la seconda edizione il 24-25-26 Maggio 2019.
Non è una competizione ma è una passeggiata in libera escursione, dove gli appassionati del genere potranno riscoprire il gusto di pedalare con bici d’epoca lungo i sentieri, le strade bianche, le carrarecce che hanno visto i migliaia di passi che i minatori facevano per raggiungere le loro case o le miniere dove lavoravano.

ISCRIVITI

Partendo dalle Miniere Su Suergiu di Villasalto (CA) si passerà nello storico paese di Armungia, che ha dato i natali a Emilio Lussu e ospita al centro del paese, oltre ai suoi bellissimi musei, un nuraghe che dopo oltre 4000 anni svetta sul Fiume Flumendosa e fa da guardiano al paese stesso.

Si prosegue verso il Flumendosa e costeggiandolo si arriva nel centro storico di Ballao, che adagiato su una valle ricca d’acqua ospita tanti siti Nuragici, e tra questi il pozzo sacro di “Funtana Coperta” che ancora oggi è un importante punto di riferimento per gli studiosi di storia Sarda. Si raggiungono le Miniere di Corte Rosas di Ballao che ospiteranno il primo ristoro per i ciclisti.

Da Ballao i percorsi si divideranno in tre:
– il Corto raggiungerà l’incrocio di San Nicolò, Silius, Villasalto, quindi si procederà verso Villasalto per l’arrivo nelle miniere.

– il Medio metterà un po alla prova i ciclostorici che si troveranno ad affrontare la salita per Santa Maria Nuraxi, sito religioso sorto in una zona, come ricorda il nome, Nuragica, segna il confine tra il territorio di Ballao e Silius. Si prosegue per strade di campagna fino all’altipiano di Silius fino ad effettuare un importante passaggio nelle Miniere di Silius. Dalle miniere si passerà nel paese e lungo la vecchia strada di “Padenti” e si raggiungerà il Castello di Sassai dove i partecipanti potranno ristorarsi prima di affrontare l’ultimo pezzo del percorso fino a Villasalto.

– Il Nuragiko da Ballao seguirà il Flumendosa per poi inerpicarsi alla volta di Goni che ospita uno dei più importanti siti Nuragici della Sardegna, Pranu Mutteddu dove potranno ristorarsi per poi partire alla volta delle Miniere di Silius e da li ricongiungersi con il percorso Medio fino all’arrivo alle Miniere Su Suergiu di Villasalto.

Ma La Nuragika non è solo bici.
Il Venerdì ed il Sabato prima della Ciclostorica si festeggia ricordando tutti quei minatori che hanno fatto la storia del territorio e del ciclismo locale.
Chi vorrà potrà presentarsi con abiti vintage, dal ‘900 fino ai gloriosi anni ottanta.

Ci saranno spazi dedicati agli amanti del vintage con auto d’epoca, moto e vespe d’epoca, mostre fotografiche e tutti saranno ospiti graditi per ballare, cantare, mangiare e brindare, ma soprattutto per incoraggiare quei ciclisti che la Domenica dovranno confrontarsi con i percorsi e con loro stessi!

Ecco la locandina del programma