L’Alba delle Janas

Tempo di lettura: 2 minuti
“Alba delle Janas” è il cortometraggio ideato, scritto e sceneggiato da Mariangela Corda e Grazia Serci, con la regia di Daniele Pagella e l’aiuto regia di Riccardo Atzeni. Prodotto e girato interamente in Sardegna dall’associazione culturale Muvis e da Renderingstudio, racconta la storia di Alba, giovane archeologa, della sua passione per l’archeologia e dell’amore per la sua terra.
Durante una delle sue escursioni scientifiche si troverà coinvolta in un’esperienza surreale e magica che le darà modo di vivere un’esperienza unica.
Dall’avventura di Alba scaturisce una sintesi molto affascinante ed insolita della cultura della Sardegna, che vede intrecciarsi la tradizione orale delle leggende con le conoscenze scientifiche della preistoria sarda.

“Alba delle Janas” è il primo di tre cortometraggi che saranno realizzati con le più attuali tecniche di ripresa e animazione 3D combinati con il più grande rigore filologico. La forza del progetto è di informare divertendo e di permettere allo spettatore di immergersi in una sorta di “Big Bang” della storia della Sardegna. Grazie a tali tecniche la bravissima attrice Michela Atzeni, nei panni di un’archeologa, entra in contatto, durante le sue esplorazioni, con le creature del mondo fantastico delle leggende e dei racconti sardi, e compie veri e propri viaggi nel tempo, nei luoghi della nostra terra, nella memoria, accompagnata dalle splendide musiche originali del maestro Matteo Martis.

L’associazione

L’Associazione Muvis è impegnata a divulgare in modo innovativo lo sconfinato e affascinante patrimonio storico e culturale della Sardegna, servendosi di nuove tecnologie, metodiche e strumenti di comunicazione. Le appassionate fondatrici, Mariangela Corda e Grazia Serci, hanno molto a cuore la valenza sociale e culturale del loro lavoro, ma l’Associazione, per loro insindacabile scelta, persegue anche il fine di innescare processi virtuosi attraverso i quali “la cultura aiuta la cultura”. Una parte dei proventi ottenuti dalla distribuzione dei loro lavori saranno devoluti, infatti, a sostegno di beni e luoghi della cultura per il loro ripristino e la loro fruizione. Con i proventi del cortometraggio “Alba delle Janas”, l’attenzione sarà indirizzata a ripristinare alcuni beni culturali danneggiati dall’alluvione che colpì la Sardegna nel 2013 perché, anche se il tempo passa, c’è ancora tanto da fare!

 

4 cose da fare prima di salutarci:
Aspetta! Prima di andare:
1. Ricevi subito l’Ebook GRATUITO Malocchio, prevenzione, cura e formule” iscrivendoti alla newsletter cliccando qui; in un minuto farai compagnia agli altri iscritti su contusu.it;
2. Se l’articolo ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo sui tuoi social preferiti! Puoi farlo utilizzando i link social qui sopra;
3. Seguici sul gruppo Facebook
4. Hai domande, esperienze da portare, altro ? Scrivi un commento qui in basso.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE