Viaggio nell’isola del mistero

Tempo di lettura: 2 minuti

Al via la nuova attesissima trasmissione televisiva di Marcello Polastri. Si intitolerà “Viaggio nell’isola del mistero” il nuovo programma televisivo condotto da Marcello Polastri, che andrà in onda tutti i GIOVEDI’ alle ORE 21 su TCS (Tele Costa Smeralda) e in replica il SABATO alle ORE 23. Per un ciclo di 10 puntate interamente dedicate ai misteri della Sardegna.

Gli argomenti trattati sono di stretta attualità, anche per i libri recentemente pubblicati: megalitismo e ciclopismo; ipotesi di Atlantide in Sardegna, gli insediamenti templari, i segreti delle città sotterranee; personaggi emblematici: Donna Violante Carroz detta la Sanguinaria, il Conte Ugolino della Gherardesca e il castello di Siliqua.  Ancora: storia della civiltà nuragica, i pozzi sacri e le tombe dei giganti; l’eutanasia ante-litteram in terra sarda: Sa Femmina Accabadora; l’alchimia mistica; i medicamenti magico-spirituali del popolo sardo: il malocchio e is brebus (le preghiere generazionali); gli scoop sulla Storia dell’inquisizione; lo scavo dei pozzi nuragici e delle fonti sacre; ed altro ancora.  Alle spiegazioni dirette sul campo, Polastri intervallerà le fiction realizzate da attori che interpreteranno ad esempio la femmina accabadora, il conte Ugolino della Gherardesca, la contessa Violante Carroz (vissuta nel 1400 e proprietaria di due castelli sardi e parecchie contrade)  una donna perfida che fece impiccare un povero frate; Giulia Carta pluricondannata dal tribunale dell’inquisizione. Hanno partecipato alle fiction la compagnia dei Balestrieri di Iglesias, ed i Cavalieri dell’Antica Locanda di Cagliari, che hanno riprodotto scene di guerra. Saranno mostrati filmati inediti sulle preghiere tradizionali dei sardi, sui canti dei morti, sulla magia praticata ancor oggi in molti paesi sardi, dove gli anziani hanno parlato volentieri sul ruolo importante che la sfera magica esercitava sulla vita sociale delle passate generazioni, oggi frenetiche e poco conservatrici della nostra memoria popolare. Eppure si tratta di Argomenti sui quali il popolo, fin dall’antichità, ha tramato storie incredibili, leggende e aneddoti tenebrosi. Argomenti che saranno esposti con linguaggio ad hoc, agile e di immediata comprensione, non in studio, ma direttamente nei luoghi del mistero. E’ previsto l’intervento di autori come: Sergio Frau (Giornalista di Repubblica), Danilo Scintu (autore di volumi sull’architettura del nuraghe e l’archeoastronomia), degli scrittori Antonio Romagnino, Luigi Solinas, Don Eugenio Tamponi, Giampaolo Marcialis, Sergio Atzeni. Degli attori: Antonio Lai, Paola Spiga, Gianni Cannas. E di alcuni archeologi e speleologi.

Per approfondire le tematiche trattate, lo staff di TCS ha realizzato delle brevi fiction che arricchiranno il programma: iter giudiziario dei tribunali ecclesiastici arresto,  tortura, uccisione di una strega; la storia reale dell’eutanasia – che fino a 50 anni fa veniva praticata da una donna anziana, una sorta di figura sacra che, impugnando un martello di ulivo nodoso, dava la dolce morte ai malati terminali un modo inquietante di partecipare alla vita sociale (e magico-rituale) dei piccoli paesi appollaiati sui monti.
Il programma non tratterà tematiche legate al satanismo, piuttosto analizzerà la Sardegna vista come una terra tra le più antiche d?Europa, e per questo ricca di fascino. Polastri si calerà nei sotterranei sardi, risalirà i nuraghe immersi nella vegetazione lussureggiante per analizzare in loco i miti delle civiltà del passato. Con i numerosi ospiti (per ciascuna puntata sono previsti 5 interventi di esperti), mostrerà per la prima volta in assoluto luoghi chiusi al pubblico, come i passaggi segreti dei castelli sardi, il carcere dell’inquisizione, per scovare storie tenebrose, aneddoti e leggende ancora radicate nel DNA sociale dei sardi.

 

4 cose da fare prima di salutarci:
Aspetta! Prima di andare:
1. Ricevi subito l’Ebook GRATUITO Malocchio, prevenzione, cura e formule” iscrivendoti alla newsletter cliccando qui; in un minuto farai compagnia agli altri iscritti su contusu.it;
2. Se l’articolo ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo sui tuoi social preferiti! Puoi farlo utilizzando i link social qui sopra;
3. Seguici sul gruppo Facebook
4. Hai domande, esperienze da portare, altro ? Scrivi un commento qui in basso.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE