Sa funtana de is aggancius

Tempo di lettura: 1

Grazie all’amico sUwOHa , pubblichiamo un breve racconto tratto dal libro di ELIA OLLA, “ARREGORDENDI QUARTU” uscito nel 1996 per AM&D EDIZIONI. Leggete la storia in sardo e in italiano.

SA FUNTANA DE IS AGGANCIUS
Candu femu piciocheddu intendemmu sempri nai chi a Quartu esistiat sa funtana de is aggancius.
Custa funtana fiat unu modu po bociri una persona cundannada a morti.
Custa famosa funtana fiat in sa prazza de is argiolas propriu in su puntu aundi oi c’est una gruxi fatta in perda de granitu.
Candu si cundannada unu a morti si nci gettat aintru de usta funta prena de gancius de ferru e cussu poberu cristianu non arribat mai a su fundu lassendi un arrogu de pezza in doglia ganciu.
Nanta chi is tzerrius de cussa pober’anima s’intendessint a unu chilometru de distanza.
Lassu a chini liggit a fai is proprias meditazionis.

IL POZZO DEI GANCI
Quando ero  bambino sentivo sempre dire che a Quartu esisteva Il pozzo dei Ganci.
Questo pozzo era un modo per uccidere una persona condannata a morte.
Questo famoso pozzo sorgeva nella piazza delle Aie proprio nel punto ove oggi sorge una croce fatta con pietra granitica.
Quando si condannava qualcuno a morte lo si buttava dentro questo pozzo pieno di ganci in ferro e quel povero cristiano non arrivava mai al fondo perché lasciava un pezzo del suo corpo in ogni gancio.
Dicono che le grida di quella povera anima si sentissero a un chilometro di distanza.
Lascio Fare a chi legge le proprie meditazioni.

4 cose da fare prima di salutarci:
Aspetta! Prima di andare:
1. Ricevi subito l’Ebook GRATUITO Malocchio, prevenzione, cura e formule” iscrivendoti alla newsletter cliccando qui; in un minuto farai compagnia agli altri iscritti su contusu.it;
2. Se l’articolo ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo sui tuoi social preferiti! Puoi farlo utilizzando i link social qui sopra;
3. Seguici sul gruppo Facebook
4. Hai domande, esperienze da portare, altro ? Scrivi un commento qui in basso.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE