Contus Antigus - Leggende e Tradizioni di Sardegna Blog

ardia di sedilo

Santu Antine de sos caddos trastoccaus

Tempo di lettura: 3 minuti

L’articolo sull’Ardia di Sedilo, pubblicato nei giorni scorsi, ha richiamato alla mia memoria un’altro articolo sull’Ardia (di cui ne presento una parte), pubblicato sulla rivista mensile S’Ischiglia n.6 del giugno 1982 da Aquilino Cannas. Dove tra le altre cose dice che i sedilesi, oltre ad essere degli abili cavallerizzi; erano anche abilissimi nel modificare i tratti somatici dei cavalli, rendendoli irriconoscibili persino ai loro proprietari.

Traigolzu

Su Traigolzu

Tempo di lettura: 1 minuti

Su Traigolzu” pare fosse una sorta di minotauro che alla mezzanotte tra il 14 e il 15 agosto, scioglieva le sue catene ed emergeva dalle profondità del mare, per tornare ad essere incatenato alla mezzanotte tra il 15 e il 16.

La Candelar?a di Orgosolo

Siliqua, le origini di un nome

Tempo di lettura: 6 minuti

Paolo da Ozieri ci ha inviato dell’interessante materiale in merito le origini il nome del paese di Siliqua. L’articolo che segue è parte di una nota  pubblicata negli anni ‘60 su «La Nuova Sardegna» nella rubrica «Curiosità del vocabolario sardo» da Antonio Senes (Bolotana 1890 – Sassari 1983).  buona lettura.

imbertighe

Tomba dei Giganti di Imbertighe – BORORE

Tempo di lettura: 1 minuti

La tomba dei Giganti di Imbertighe (Borore) è definita dal Pinza “il prospetto del più bel sepolcro di giganti che si conosce in Sardegna”, la sepoltura conserva oggi soltanto la stele centinata e le ali dell’esedra.

L’articolo che segue fa riferimento nei contenuti a quanto pubblicato sul sito della Regione (qui) e sull’ottimo sito del comune di Borore (qui) le fotografie sono invece nostre…

Scambio banner

Tempo di lettura: 1 minutiScegliete uno dei seguenti banner e copiatene il codice sulle vostre pagine web. Se volete inserire il vostro banner su contusu.it scriveteci all’indirizzo info@contusu.it         Banner 468×60...

Gli strumenti di tortura medioevale in mostra

Tempo di lettura: 28 minuti

Siamo andati a visitare la mostra allestita al Ghetto degli ebrei a Cagliari.
La collezione esposta nella mostra proviene dal Museo Storico della Tortura di S. Gimignano in Toscana e comprende un centinaio di pezzi di grande valore e pregio.