La Torre di Carcangiolas

Tempo di lettura: 2 minuti

La Torre di Carcangiolas denominata anche anche Torre Crangiolu e’ stata eretta dagli spagnoli alla fine del XVI secolo (secondo il Fara prima del 1591) lungo la spiaggia del poetto dalla parte del comune di Quartu S.Elena.

L’edificio, oggi in stato di rudere perche’ adagiata su un fianco dall’inizio degli anni Ottanta, e’ costituito dal consueto corpo a sezione circolare e volume troncoconico e realizzato con materiale lapideo eterogeneo (granito e calcare).

Durante l’ultimo conflitto mondiale era stata completamentee ristrutturata per scopi difensivi e adibita quindi a punto di osservazione trasformando la distribuzione delle originali aperture per realizzare una serie di finestre ad asola lunghe e molto strette connesse con l’unico livello d’uso al primo piano.

E’ interessante per il geologo, in quanto si può osservare l’effetto dell’erosione marina, e il conseguente arretramento della linea di costa avvenuto negli ultimi decenni. Infatti, in origine era ubicata ad una certa distanza dalla battigia, e sino a pochi anni or sono era ancora in piedi, sebbene in mezzo all’acqua: oggi è completamente rovesciata in mare.

E’ erroneamente individuato nella carta I.G.M. come Torre di Serra Pauli e nel quadro d’unione delle Carte Catastale e’ confuso con la vicina Torre di “Mezza Spiaggia” che si trova invece sul litorale di Cagliari.
La denominazione di Torre di Mezza Spiaggia, attualmente attribuita alla vicina Torre che si trova sul litorale di Cagliari era stata attribuita erroneamente a questa Torre sia sia dal Casalis (1833) che da Evandro Pillosu (1957). La corretta denominazione e’ comunque desumibile nella “Pianta Topografica del Golfo di Cagliari colle sue vicinanze” realizzata da Gaetano Gandolfo e custodita nell’Archivio di Stato di Torino.

Foto: Andrea Gambula

Testi: Fonti Varie