Kircandesossardos

Tempo di lettura: 1

Ne emerge un evidente protagonismo degli abitanti dell’isola, solitamente mai evidenziato legato alla presenza sarda nella marineria mediterranea degli ultimi quindici millenni. Stabilisce la sua padronanza sulle rotte della pesca ed ossidiana del Mediterraneo occidentale. Ne traspare una dominanza culturale dell’Isola su tale ambito geografico.

kirkandesossardosA questo primo saggio, frutto di uno studio di 15 anni, Zoroddu ne farà seguire un secondo e un terzo, in modo da restituire alla Sardegna la verità circa la propria storia, alla luce delle testimonianze storiche prese in considerazione.

In Kircandesossardos si dimostrerà non essere mai esistiti dei “Fenici” in Sardegna; una lettura critica del primo trattato fra Cartagine e Roma, mostrerà Sardegna e Nord Africa essere nazioni libere; si dirà di eserciti punici fra i più imbelli e per il periodo 538-480 a.C, da tutti sempre sconfitti, avendolo fatto i Sardi due volte, dimostrandosi non esservi mai stata alcuna presenza dominatrice di Cartagine in Sardegna. Nel secondo si darà voce alle fonti ed inferenze che narrano di una presenza da protagonisti dei Sardi nella Mezzaluna fertile dal Neolitico antico all’Età del Ferro.