Il Popolo delle Leggende

Tempo di lettura: 1 minuti

Abbiamo avuto modo di leggere “Il Popolo delle Leggende – Dizionario delle creature e dei personaggi della tradizione popolare sarda“, un bel libro di Bepi Vigna illustrato dai disegni di Stefania Costa.

I nostri lettori sanno quanto è vario il mondo fantastico sardo e Bepi Vigna ha cercato catalogare in ordine alfabetico sia gli esseri fantastici che i personaggi storici ammantati di leggenda.
Possiamo leggere le descrizioni del soffocante Ammutadori, della maledizione de S’Erchitu o delle splendide fate sarde, le Janas ma anche dell’origine della maschera sarda più conosciuta, quella dei Mamuthones, oppure di come la storia della Giudichessa Eleonora d’Arborea si perda nella leggenda.

A contorno i disegni di Stefania Costa, che con un suo stile immagina i personaggi descritti, dandogli una propria identità. Così possiamo vedere e non solo immaginare, is Caddos Birdes, le Surbiles, il basilisco sardo che prende il nome di Iskultone, il demone-gatto Martiperra e tanti altri.

A nostro parere l’idea di un bestiario fantastico sardo è ottima ed abbiamo avuto l’opportunità di poter leggere su leggende a noi sconosciute come Iddocca di Laconi, Maria Merriola il cui fantasma infesta la zona di Urzulei chiamata Orthaddala, della strega Tzichiriola che attirava, soffiando in una grossa conchiglia, le ragazze brutte a cui insegnava le arti magiche, oppure di Mastru Giuanni, che svutava le dispense di chi gentilmente, vedendolo come un povero vecchio vestito di stracci, gli offriva ospitalità.

Il Popolo delle Leggende è un libro utilissimo per chi vuole avere sempre a disposizione una guida agli esseri fantastici della nostra amata Sardegna.

COMPRA SUBITO IL LIBRO

4 cose da fare prima di salutarci:
Aspetta! Prima di andare:
1. Ricevi subito l’Ebook GRATUITO Malocchio, prevenzione, cura e formule” iscrivendoti alla newsletter cliccando qui; in un minuto farai compagnia agli altri iscritti su contusu.it;
2. Se l’articolo ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo sui tuoi social preferiti! Puoi farlo utilizzando i link social qui sopra;
3. Seguici sul gruppo Facebook
4. Hai domande, esperienze da portare, altro ? Scrivi un commento qui in basso.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE