Il guardiano: una storia di fantasmi sardi

Tempo di lettura: 1 minuti

albero

Un sogno ricorrente ed inquietante spinse una donna a chiedere aiuto a chi sa dare uno sguardo oltre il velo della quotidianità.
Una storia spaventosa assolutamente reale…

Nei dintorni di Cagliari non è difficile ascoltare racconti legati al mondo del soprannaturale. Uno di questi ci è stato raccontato poco tempo fa dai diretti interessati.

“Una donna che chiameremo Anna,  chiese il consiglio di due conoscenti dotate di determinate facoltà medianiche in quanto, in un terreno ereditato dal marito, avvertiva sempre delle spiacevoli sensazioni. Inoltre la figlia faceva spesso un sogno in cui sotto un albero, effettivamente presente nel terreno, scorgeva la sagoma di una persona seduta.

Dopo aver effettuato i dovuti rituali, le due sensitive contattarono Anna che rimase di stucco nel sentire ciò che avevano scoperto.

Sotto l’albero in questione pareva vi fosse seppellito un feto, frutto di un aborto e tale fatto sembrava risalire a diversi decenni prima. Anna, che aveva già il sospetto si trattasse di qualcosa di terribile, per confermare la diagnosi delle due sensitive mise alle strette la suocera che confermò, dopo l’iniziale sorpresa, di aver aiutato in passato una figlia ad abortire e di aver seppellito proprio nel luogo indicato, il resti del povero feto.

Riguardo al sogno fatto dalla figlia di Anna, risultò che la figura minacciosa seduta sotto l’albero era il suocero di Anna stessa.
Questi era uomo di animo malvagio, dedito alla violenza sui minori e la presenza inquietante presente nel terreno era la sua, posto a guardia del nipote mai nato.

 

4 cose da fare prima di salutarci:
Aspetta! Prima di andare:
1. Ricevi subito l’Ebook GRATUITO Malocchio, prevenzione, cura e formule” iscrivendoti alla newsletter cliccando qui; in un minuto farai compagnia agli altri iscritti su contusu.it;
2. Se l’articolo ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo sui tuoi social preferiti! Puoi farlo utilizzando i link social qui sopra;
3. Seguici sul gruppo Facebook
4. Hai domande, esperienze da portare, altro ? Scrivi un commento qui in basso.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE