I Mercedari a Villacidro (e altra storia dei Mercedari) - Contus Antigus

I Mercedari a Villacidro (e altra storia dei Mercedari)

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Autore presenta i risultati di una nuova ricerca che vuole approfondire la realtà della presenza dei Mercedari a Villacidro. Ma non solo. Scopo della pubblicazione è anche di fare luce su tante credenze popolari che sui Mercedari a Villacidro sono stati costruite nel corso degli anni.

Parallela alla storia della ‘famiglia’ di Villacidro, Marcialis propone la storia della nascita e dello sviluppo della grande famiglia dei Mercedari nel mondo. Attraverso una corrispondenza epistolare con il padre Dino Lai, segretario provinciale dell’Ordine della Beata Maria Vergine della Mercede, Provincia Romana, Marcialis costruisce una tela di relazioni che gli forniscono le indicazioni per le sue ricerche. È poi la pervicacia dell’Autore a ricercare documenti e testimonianze che sono difficilmente rintracciabili altrove.
Il libro apre con una buona panoramica di notizie storiche sull’ordine della Mercede, che fin dalla sua fondazione nel 1218 a Barcellona si propone “la redenzione degli schiavi”. Racconta la storia della congregazione che da Barcellona si sposta alle Americhe e dell’eroismo dei frati che arriva fino all’estremo sacrificio della vita. Una raccolta muniziosa presenta 22 stemmi mercedari e 17 effigi dei Santi Mercedari. Un elenco presenta tutti santi e beati che hanno dedicato la loro vita alla Madonna, a seguire l’elenco dei religiosi mercedari in Sardegna e il piano economico della Provincia mercedaria in Sardegna.
Esaustiva e bene coordinata, si legge gradevolmente la parte che riguarda la storia della Madonna di Bonaria e della devozione della Sardegna intera verso di lei, fino a farla dichiarare ‘Patrona massima della Sardegna’ da papa Pio X nel 1908.
E si arriva alle testimonianze della presenza dei padri Mercedari a Villacidro, alla struttura del Convento e all’organizzazione della sua amministrazione. La crescita del convento, le regole e le indicazioni sulla vita quotidiana dei frati sono doviziosamente indicati riportando numerose parti di documenti e relazioni. Vengono riportati anche i numerosi ‘comandamenti’ che i frati devono rispettare. Viene affrontata con cautela la superstizione che vuole i frati cacciati dai villacidresi e la conseguente maledizione che ancora graverebbe sul paese…
Marcialis affronta i vari temi con quella passione che ha sempre applicato nelle numerose pubblicazioni che ha già dato alle stampe. Con la stessa casa editrice ha pubblicato “Sa bidda de is cogas”, arrivato alla seconda edizione, e “Racconti fantastici di Villacidro, Spagna e America Latina”. Precedentemente aveva pubblicato “Strade” (Poesie), “Squola, cara squaola” (satira a fumetti) e “Villacidro, capitale delle superstizioni”.
Il libro si presenta con un a buona veste grafica ed è composto da 144 pagine. Euro 18.

4 cose da fare prima di salutarci:
Aspetta! Prima di andare:
1. Ricevi subito l’Ebook GRATUITO Malocchio, prevenzione, cura e formule” iscrivendoti alla newsletter cliccando qui; in un minuto farai compagnia agli altri iscritti su contusu.it;
2. Se l’articolo ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo sui tuoi social preferiti! Puoi farlo utilizzando i link social qui sopra;
3. Seguici sul gruppo Facebook
4. Hai domande, esperienze da portare, altro ? Scrivi un commento qui in basso.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE