Dopo la catastrofe nuove ipotesi scientifiche Sardegna nuova Atlantide?

Tempo di lettura: 1

 

Questo testo non vuole essere una soluzione definitiva alle prospettive degli “Accademici”, sostenute in buona fede, a modo loro, dagli studiosi ufficiali, ma soltanto una diversa sottolineatura di inquietanti indizi, sparsi qua e là tra le righe di documenti storici, archeologici, paleografici, che sono in grado di rilanciare, seppure tra mille dubbi, teorie da sempre ritenute “pazzesche” dalla Archeologia e dalla Storiografia ufficiali.

Pier Paolo Saba, è nato a Cagliari nel 1947, ed attualmente vive ad Olbia dal rientro dalla Germania dove è vissuto per lungo tempo. Fin da ragazzo, in lui si è accesa la scintilla e l’interesse per la storia e per l’archeologia, settore nel quale ha studiato seppur da autodidatta, anche se il suo più grande maestro è stato il Prof. Ferruccio Barreca, allora Sovrintendente del Museo Archeologico Nazionale di Cagliari. In quell’ambito ha avuto l’onore e l’occasione di conoscere emeriti studiosi che gli hanno rafforzato la passione per uno studio talmente importante ed approfondito nella ricerca delle origini della sua terra natia. Solo occasionalmente si è soffermato alla composizione del presente testo, attingendo agli appunti che, fin da ragazzo ha sempre conservato gelosamente. Appunti che definisce i suoi “Quaderni”, gli stessi ai quali ha attinto e dai quali ha estratto tutto il materiale che gli è servito per legarlo alle conoscenze che ha “incamerato” nel tempo, producendo la presente opera.

Acquista il libro