Auditorium comunale – Piazza Dettori

Tempo di lettura: 1

Abbandonata dai religiosi una prima volta nel 1774, poi ancora nel 1848, nel tempo la chiesa ha conosciuto diverse destinazioni: vi trovò sede per diversi decenni l’archivio di stato, fu adibita a palestra coperta, poi utilizzata per le esigenze della contigua scuola pubblica.

Negli anni Trenta e fino al 1943, quando benne gravemente danneggiata dai bombardamenti, fu usata come luogo di riunione di organizzazioni fasciste. nel dopoguerra l’edificio ha avuto la funzione di auditorium per concerti, poi, dopo i rifacimenti degli anni Ottanta, di luogo per manifestazioni e spettacoli. l’interno, che ospita la sala per gli spettacoli con i servizi tecnici, è ormai profondamente trasformato e non è più possibile leggervi la forma originaria, a croce latina con unica navata e cupola all’incrocio, mentre è rimasto praticamente inalterato il prospetto sulla piazza Dettori con il suo “ordine dorico con lesene barocche”, come lo descrisse il Canonico Spano.